Seminiamo il futuro
Print Friendly, PDF & Email

Seminiamo il futuro

Benin / Promozione dela donna

Il progetto ha avuto luogo a Natitingou, nel dipartimento di Atakora, e ha previsto l’avviamento di attività agricole a favore di donne povere e/o provenienti da famiglie a rischio di emarginazione sociale a causa del virus dell’HIV. E’ nato dalla duplice esigenza di garantire la sicurezza alimentare alle comunità di appartenenza e di favorire lo sviluppo di filiere agroalimentari locali, con significativo valore economico che contribuisca all’auto sostentamento delle famiglie. L’Atacora è tra le regioni più povere del Benin e la sua economia è basata sull’agricoltura di sussistenza, in particolare l’agricoltura e le piccole attività imprenditoriali, soprattutto femminili, legate alla trasformazione e al commercio di prodotti agroalimentari. I problemi strutturali che ne ostacolano lo sviluppo sono: la mancanza di conoscenze e competenze imprenditoriali adeguate, la difficoltà di accesso al credito, l’indisponibilità di tecnologie e tecniche produttive appropriate, il difficile accesso al mercato (incertezza degli sbocchi e instabilità dei prezzi) e l’esclusione della donna dai processi economico produttivi e dall’accesso alla terra. Attraverso lo strumento del microcredito è stata offerta la possibilità a 250 donne di avviare una piccola attività produttiva e/o commerciale legata all’agricoltura, grazie anche a la collaborazione di Caritas Natitingou ed il centro di accoglienza e formazione professionale di Toucountouna. Il progetto si è posto come obiettivo quello di sensibilizzare insegnanti, educatori e ragazzi sul tema dell’educazione alimentare valorizzando il ruolo dell’agricoltura familiare, dei prodotti locali e della sostenibilità ambientale.

Il progetto è stato in parte sostenuto da Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Comune di Milano, nell’ambito dell’iniziativa “Impresa sociale al femminile”, e dal Comité Français pour la Solidarité Internationale 

Obiettivo del progetto
  • Sostenere l’imprenditoria sociale di donne povere o a rischio di emarginazione nelle filiere agricole locali finanziando lo start-up di piccole attività agricole e/o commerciali per il loro auto sostentamento;
  • Rafforzare la sicurezza alimentare e valorizzare le filiere agricole locali nella loro dimensione economico-produttiva e socio-educativa;
  • Creare network e piattaforme informative tra i vari gruppi produttivi per lo scambio e lo sviluppo di strategie comuni;
  • Sensibilizzare insegnanti, educatori e ragazzi sul tema dell’educazione alimentare, valorizzando il ruolo dell’agricoltura familiare, dei prodotti locali e della sostenibilità ambientale.
Beneficiari del progetto
  • 250 donne provenienti da famiglie povere e/o a rischio di emarginazione a causa dell’HIV;
  • Genitori, insegnanti, alunni coinvolti nel progetto.

Sostieni questo progetto!








Quanto vuoi donare?

Vuoi che la tua donazione sia periodica?

In che modo preferisci pagare?

versamento RID:

Codice IBAN
Intestatario del Conto

versamento bancario:
Banca Prossima (Gruppo Intesa SanPaolo)

IBAN: IT69U0335901600100000100565

BCC Milano
IBAN: IT18N0845333402000000050023

bollettino postale:
c/c Postale n° 29095205 intestato a Gruppo Aleimar onlus

 

Tutte le donazioni sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi (legge 80 del 14/5/05)

Confermo il mio libero, consapevole, informato e specifico consenso al trattamento, anche con strumenti informatici e/o telematici, dei dati personali ai fini del punto c) sopra elencato (tenervi informati sulle nostre attività e proporvi nuove iniziative)
sino

Ai fini del punto d) sopra elencato (elaborazione dei dati personali, anche in modo automatizzato, al fine dell’invio mirato di proposte di nuove iniziative)
sino