Non aver paura
Print Friendly, PDF & Email

Non aver paura

Benin - Protezione del bambino

In Benin, a causa di fattori socio-culturali e religiosi ancora radicati, le donne sono fin da bambine soggette a forti discriminazioni: la descolarizzazione e i matrimoni forzati le costringono a rimanere in uno stato di dipendenza sociale ed economica, impedendo loro di costruirsi un futuro.  Abbandonate a loro stesse e prive di protezione famigliare, le ragazze subiscono frequenti umiliazioni, abusi e violenze sia a scuola che in famiglia. Molte ragazze sono inoltre costrette a spostarsi nelle grandi città del loro Paese o degli Stati confinanti, al fine di guadagnare il denaro necessario per pagarsi il materiale scolastico, la loro formazione, o per sostenere i costi per il matrimonio. Ciò le espone ancora di più a violazioni dei loro diritti, tra cui lo sfruttamento sessuale in ambito lavorativo, la violenza fisica, economica, morale e il traffico. Nonostante le principali vittime siano le bambine, nemmeno i maschi sono esenti dal rischio di abuso, che coinvolge soprattutto i bambini di strada.

Il progetto “Non aver paura”si attua nel comune di Copargo, situato nel Dipartimento di Donga, nel nord-ovest del Benin e ha come obiettivo la tutela dei bambini e delle bambine, in particolare dalle violenze e dagli abusi sessuali. Il progetto  prevede la presa in carico psico-sociale e legale dei bambini vittime di violenza e il miglioramento delle loro condizioni in ambito familiare, anche attraverso un rafforzamento del potere economico delle donne. Tra le azioni principali vi è la sensibilizzazione delle autorità e degli adulti sulla tutela dei diritti dei bambini: solo il rispetto della loro dignità e dei loro diritti può consentire infatti, di restituire speranza ai giovani che, soprattutto ragazze, si vedono negare qualsiasi opportunità futura.

Obiettivo del progetto
  • Migliorare l’assistenza psico-sociale, terapeutica, giuridica e sanitaria offerta ai bambini vittime di abusi;
  • Migliorare le condizioni di vita sociale e famigliare;
  • Sensibilizzare autorità e adulti sul rispetto dei diritti dei bambini.
Beneficiari del progetto
  • 300 bambini (studenti e non)
  • 500 adulti (donne e uomini)
  • 150 capi villaggio ed esperti di riferimento
Cosa puoi fare tu
  • €50: puoi garantire le cure sanitarie di un bambino/a per 6 mesi
  • €100: puoi contribuire all’acquisto di strumenti e attrezzature per l’avvio di attività generatrici di reddito per le mamme dei bambini presi in carico
  • €200: puoi garantire il sostegno psico-sociale e legale di un bambino/a per un anno

Sostieni questo progetto!








Quanto vuoi donare?

Vuoi che la tua donazione sia periodica?

In che modo preferisci pagare?

versamento RID:

Codice IBAN
Intestatario del Conto

versamento bancario:
Banca Prossima (Gruppo Intesa SanPaolo)

IBAN: IT25 Q030 6909 6061 0000 0100 565

BCC Milano
IBAN: IT18N0845333402000000050023

bollettino postale:
c/c Postale n° 29095205 intestato a Gruppo Aleimar onlus

 

Tutte le donazioni sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi (legge 80 del 14/5/05)

Confermo il mio libero, consapevole, informato e specifico consenso al trattamento, anche con strumenti informatici e/o telematici, dei dati personali ai fini del punto c) sopra elencato (tenervi informati sulle nostre attività e proporvi nuove iniziative)
sino

Ai fini del punto d) sopra elencato (elaborazione dei dati personali, anche in modo automatizzato, al fine dell’invio mirato di proposte di nuove iniziative)
sino