EMERGENZA CORONAVIRUS IN CONGO
Print Friendly, PDF & Email

EMERGENZA CORONAVIRUS IN CONGO

Sono responsabile dei progetti in Congo da più di 15 anni. Ogni anno proprio in questo periodo faccio visita al Centro di accoglienza “Maison Laura”, al Centro Balou per bambini disabili di Lubumbashi e alle Suore Agostiniane per sostenere i bimbi malnutriti. Li conosco ormai da tempo, ma ogni volta è davvero emozionante rincontrare i bambini dei nostri progetti, ascoltare i loro racconti, conoscere i loro progressi e aiutarli a migliorare la loro situazione. Sono molto addolorato di non poter fare questo viaggio, di non vedere i loro sorrisi e sentire il calore del loro affetto.

La tristezza è tanta ma lo è ancora di più la preoccupazione. Il Congo è uno dei paesi più poveri al mondo e da sempre ha dovuto affrontare sfide difficili: guerre civili, regimi dittatoriali, malnutrizione e l’ultima emergenza ebola hanno piegato la popolazione. La gente è stanca, ma non può arrendersi di fronte ad un nuovo nemico. Il Covid 19 è infatti arrivato anche in questo paese e se non verrà fermato si andrà incontro ad una nuova strage. Il governo ha disposto la chiusura di scuole, ha limitato gli spostamenti e vietato gli assembramenti, fornendo informazioni su ciò che sta accadendo e sulle buone norme sanitarie da tenere e distribuendo mascherine usa e getta.
Fortunatamente al momento tutte le bambine/ragazze di Casa Laura e i bambini seguiti dal Centro Balou stanno bene e seguono le misure igienico sanitarie necessarie per prevenire il contagio.
Ma all’emergenza sanitaria si aggiunge inevitabilmente una nuova emergenza povertà e fame! Il lockdown ha provocato un forte aumento dei prezzi dei generi di prima necessità; la popolazione è allo stremo, molti hanno perso il lavoro e non hanno più i mezzi per sopravvivere. La povertà porta così all’esasperazione una popolazione che da anni non conosce pace e molti genitori sono pronti a tutto pur di dare un pezzo di pane ai propri figli. La paura di subire saccheggi e razzie è forte per entrambi i Centri e ha reso necessario il rifacimento del portone dell’ingresso di Maison Laura: non possiamo infatti permetterci di rischiare intrusioni e violenze in questo momento di estrema incertezza.
Allo stesso tempo non possiamo di certo chiudere gli occhi di fronte a tanta sofferenza: insieme ai nostri referenti locali, stiamo infatti supportando le famiglie più bisognose distribuendo, in aggiunta a quello che già forniamo con il sostegno a distanza, latte in polvere per i più piccoli e generi di prima necessità.

Insieme stiamo sconfiggendo questo nemico in Italia e solo insieme possiamo farlo anche in Congo: ora più che mai ho bisogno del TUO aiuto!

  • Con 10 euro garantisci latte in polvere ad un bambino per una settimana mese
  • Con 50 euro fornisci generi di prima necessità al Centro Balou per sostenere un bambino disabile per un mese
  • Con 100 fornisci generi di prima necessità a due famiglie per un mese

L’epidemia di Covid-19 ha dimostrato come tutti noi siamo legati da uno stesso destino, e di come ogni persona sia fragile nella sua dimensione umana. I bambini sono per noi di Aleimar le prime persone da proteggere!

Aiutami a proteggere tutti i nostri bambini! NON lasciamo nessuno indietro!

Grazie di cuore
Francesco Moroni, Responsabile Paese Congo

Sostieni questo progetto!








Quanto vuoi donare?

Vuoi che la tua donazione sia periodica?

In che modo preferisci pagare?

versamento RID:

Codice IBAN
Intestatario del Conto

versamento bancario:
Banca Prossima (Gruppo Intesa SanPaolo)

IBAN: IT25 Q030 6909 6061 0000 0100 565

BCC Milano
IBAN: IT18N0845333402000000050023

bollettino postale:
c/c Postale n° 29095205 intestato a Gruppo Aleimar onlus

 

Tutte le donazioni sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi (legge 80 del 14/5/05)

Confermo il mio libero, consapevole, informato e specifico consenso al trattamento, anche con strumenti informatici e/o telematici, dei dati personali ai fini del punto c) sopra elencato (tenervi informati sulle nostre attività e proporvi nuove iniziative)
sino

Ai fini del punto d) sopra elencato (elaborazione dei dati personali, anche in modo automatizzato, al fine dell’invio mirato di proposte di nuove iniziative)
sino