Gocce di speranza
Print Friendly, PDF & Email

Gocce di speranza

AIUTACI A MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI VITA DI CENTINAIA DI BAMBINI E FAMIGLIE IN MALAWI

Acqua potabile, servizi sanitari di base e buone prassi igieniche sono essenziali per la sopravvivenza e lo sviluppo dei bambini.

Con circa 7 mila euro possiamo costruire un pozzo, usufruibile dalla scuola e dai villaggi circostanti, migliorando così la vita di un’intera comunità.

  • Con una donazione di 50 euro riceverai un attestato di donazione personalizzato
  • Con una donazione di 100 euro riceverai un messaggio da Kimu, il nostro referente locale del progetto Malawi
  • Con una donazione di 200 euro riceverai un messaggio e un video di ringraziamento da Kimu, il nostro referente locale del progetto Malawi

In Malawi, sono circa 9,9 milioni le persone che non dispongono dei servizi igienici di base, e 5,6 milioni le persone che non hanno accesso a fonti di acqua sicura. Acqua di scarsa qualità, condizioni igieniche carenti e strutture sanitarie pressoché inesistenti sono la causa di molte malattie mortali soprattutto per i bambini che sono la fascia più vulnerabile della popolazione.

Sebbene in Malawi non scarseggino falde acquifere, fiumi e laghi, circa la metà della popolazione non ha accesso all’acqua potabile, infatti molte le fontane o i pozzi sono guasti o malandati.

Sono soprattutto le donne e le bambine che vanno ad attingere acqua con taniche anche di venti litri e le trasportano piene d’acqua sulla loro testa, dal fiume, dal lago o da pozze stagnanti verso casa ed alcune bambine sono costrette ad abbandonare la scuola perché’ devono fare lunghi percorsi, chilometri e chilometri, per andare ad attingere l’acqua. Si lavano i panni, ci si lava, si lavano i piatti e le pentole in luoghi dove anche il bestiame si abbevera. Spesso quando fa molto caldo, quest’acqua è contaminata da vari batteri che possono quindi portare diarree, colera, tifo e a volte anche la morte.

La mancanza di acqua non è solo un problema di salute ma incide anche sulla vita quotidiana delle donne e delle bambine. Nelle comunità rurali, per tradizione, spetta proprio a loro il gravoso compito di andare a recuperare l’acqua al pozzo più vicino e spesso questo significa percorrere lunghe distanze a piedi portando sulla testa pesanti recipienti colmi di acqua.

Con lo scoppio dell’emergenza sanitaria, questo bisogno è diventato ancora più impellente: la scarsità di acqua e l’assenza di adeguati servizi igienici, infatti, aumentano notevolmente il rischio di contagio.

A fronte di tale situazione, il nostro referente locale Padre Joseph Kimu ha sottolineato la necessità di portare l’acqua nei villaggi rurali della cittadina di Mangochi.

    Con un piccolo gesto cambi una vita!






    Quanto vuoi donare?

    In che modo preferisci pagare?

    versamento bancario:
    Banca Prossima (Gruppo Intesa SanPaolo)

    IBAN: IT25 Q030 6909 6061 0000 0100 565

    BCC Milano
    IBAN: IT18N0845333402000000050023

     

    Tutte le donazioni sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi (legge 80 del 14/5/05)

    Confermo il mio libero, consapevole, informato e specifico consenso al trattamento, anche con strumenti informatici e/o telematici, dei dati personali ai fini del punto c) dell'Informativa Privacy di Aleimar (informarvi sulle nostre attività e proporvi nuove iniziative).
    sino

    Ai fini del punto d) dell'Informativa Privacy di Aleimar (elaborazione dei dati personali, anche in modo automatizzato, al fine di inviare proposte di nuove iniziative mirato agli interessi dei diversi interlocutori).
    sino

    Vi invitiamo a leggere la nostra Informativa Privacy qui.