Aggiornamenti dalla Colombia
Print Friendly, PDF & Email

In Colombia la pandemia ancora non ha lasciato respiro alla popolazione locale: negli ultimi giorni si sono registrati 540 decessi, il dato più alto dall’inizio della pandemia. Lo rende noto il ministero della Salute colombiano. A questo dato si affianca la particolare condizione socio-economica che attraversa il paese.

A partire dalla fine dello scorso mese, la Colombia è stata attraversata da un’ondata di proteste popolari contro, in primo luogo, la proposta di riforma fiscale ( che è stata ormai ritirata) e, più in generale, contro la gestione economica e sanitaria della pandemia da parte del governo. La situazione, ad oggi, sembra più pacifica: si sono avviati dialoghi aperti alle parti sociali per trovare una soluzione ai problemi. Resta, tuttavia, una grave condizione di povertà diffusa: il tasso di inflazione dei beni di prima necessità è alle stelle.

La maggior parte delle scuole sono, ancora oggi, chiuse; i bambini sono abbandonati a loro stessi: vengono distribuiti loro dei libretti di compiti da fare a casa senza alcun accompagnamento. Le lezioni virtuali vengono organizzate una sola volta alla settimana e comunque, la maggior parte dei bambini non ha la possibilità di seguirle per assenza di strumenti tecnici disponibili (tablet, pc, internet). Il tasso di partecipazione alle lezioni è meno del 20% .

Stiamo cercando di aiutare i nostri bambini, organizzando gruppi di supporto compiti, facendoli seguire da educatori e raccogliendo dispositivi elettronici per la didattica a distanza.