Covid in Africa: una piccola analisi
Print Friendly, PDF & Email

Parlare dell’epidemia di Covid-19 in Africa è allo stesso tempo difficile e essenziale perchè se questa malattia è difficile da gestire e controllare nei paesi più sviluppati, in alcuni paesi Africani il diffondersi di una malattia simile potrebbe rappresentare una catastrofe di dimensioni inimmaginabili.

Per aiutarci a capire cosa sta succedendo in Africa in questo momento vi proponiamo una piccola infografica creata dalla nostra carissima amica Ilenia Romani, in collaborazione con altri, che sta portando avanti una interessantissima iniziativa personale che ci può aiutare a comprendere come si evolve lo scenario del virus. Per altre interessanti informazioni visitate il sito di Ilenia!

———————————————————————————————————————————————————–

Perché è importante parlare anche di Covid in Africa?

La parte superiore dell’infografica rappresenta una coloratissima cartina geografica di Africa ed Europa. Grazie a un indice che purtroppo non abbiamo ideato noi (altrimenti non staremmo qui a fare analisi), possiamo vedere quanto un paese è vulnerabile alle malattie infettive come il Covid. Senza troppi giri di parole, l’Europa è decisamente meglio equipaggiata dell’Africa a fare fronte all’epidemia.

Nella parte centrale dell’infografica voliamo in Africa e vediamo i casi di Covid registrati fino ad oggi. Sud Africa, Egitto, Algeria Marocco e Tunisia hanno praticamente il 70% dei casi di tutto il continente. Questi sono anche gli stati Africani meno vulnerabili a malattie infettive (vedi cartina sopra). Coincidenze? Io non credo! Ciò può significare che gli stati con sistemi sanitari e strutture adeguate riescono a fare ed analizzare tamponi, mentre altri non hanno nemmeno le possibilità di riconoscere i casi di Covid, figuriamoci curarlo!

Ultima parte dell’infografica: una regressione (brutto animale) ci permette di mettere in relazione il numero dei casi di Covid, con il numero di interazioni commerciali con Cina ed Europa (controllando per la densità di popolazione dello stato). I paesi Africani con più casi di Covid sono anche quelli che hanno maggiori interazioni commerciali con la Cina e l’Europa!

Dunque, perché dovrebbe importarci di Covid in Africa?
Innanzitutto, durante le crisi, è essenziale salvaguardare i diritti di tutti, in particolare dei più vulnerabili. Limitare la diffusione del virus significa garantire che a tutti, ai più poveri in Italia e ai più poveri nel mondo, sia data la possibilità di fare il tampone, auto-isolarsi se necessario, e ricevere un trattamento.

E se volete un altro motivo per farlo, guardate la correlazione. Che sia forse a causa nostra che il coronavirus è stato introdotto nel continente Africano?