Brasile: EMOZIONI per descrivere il viaggio!
Print Friendly, PDF & Email

Il 23 Maggio il nostro Presidente Stefano Denti, con alcuni volontari e sostenitori, ha visitato i progetti di Aleimar in Brasile. Nella settimana trascorsa a Manaus sono stati visitati alcuni dei nostri bimbi e le loro famiglie ed è stato molto emozionante assistere al primo incontro di Ilaria con la piccola che da qualche mese sostiene a distanza con i suoi colleghi. Le visite alle famiglie portano sempre emozioni contrastanti: se da un lato mette angoscia vedere i quartieri degradati delle favelas e le condizioni generali di vita di queste famiglie, dall’altro apre orizzonti di speranza vedere i risultati che il nostro aiuto permette loro di ottenere. Le famiglie ci hanno sempre accolto con grande calore mostrando con orgoglio i figli e i loro risultati scolastici. Nel viaggio abbiamo anche consegnato decine di zainetti che i bimbi del basket di Valentina, una delle volontarie che ha partecipato al viaggio, ci hanno donato e con i quali avevamo riempito oltre alle nostre anche tre valige in più.

A Manaus abbiamo visitato i centri ECAE dove i bambini hanno la possibilità di svolgere varie attività nelle ore lasciate libere dalla scuola. Questa è una delle attività più importanti che Aleimar sostiene in Brasile che permette ai bambini di ottenere migliori risultati scolastici, ma anche permette di tenerli lontani dalle strade e dai pericoli dei quartieri in cui vivono. È stato bello vedere i bambini fare sport o studiare ma ancora di più ci ha colpito la dedizione e il coinvolgimento degli educatori che fanno davvero un grande lavoro.

Infine, abbiamo visitato il centro della Caritas dove padre Hudson e il suo team assistono nel percorso di recupero le Piccole Farfalle, un altro importante progetto che Aleimar sostiene in supporto di bambini e bambine vittime di violenza e abusi sessuali. L’incontro e il racconto del percorso fatto da una ragazza che ha subito violenze e le lacrime di una giovane madre la cui figlia ha subito la stessa terribile esperienza ci hanno lasciato senza parole. Tanto sono terribili le storie di queste bambine tanto è efficace e di altissimo livello il supporto che Hudson e i suoi collaboratori garantiscono e infatti questo progetto sta cominciando a raccogliere interesse anche da parte delle autorità locali che stanno pensando di estenderlo ad altri aree per supportare sempre più vittime.

EMOZIONI! Questo è il termine che accompagna questo viaggio e che Stefano e il gruppo stanno pensando di condividere con tutti i sostenitori Aleimar con una serata di foto e testimonianza che si terrà il 18 Ottobre 2019.