Congo: il nuovo anno si apre tra instabilità e insicurezza
Print Friendly, PDF & Email

Purtroppo le notizie che arrivano dal Congo sono frammentarie (Internet non funziona anche per lunghi periodi) e abbastanza negative. Le elezioni presidenziali si sono svolte il 30 dicembre scorso, e già il Presidente eletto viene contestato a causa di sospetti brogli. Questo comporta instabilità e insicurezza nella popolazione con atti violenti in particolare nelle città. Pertanto le suore che accolgono le nostre bambine, prevedendo i disordini, hanno per tempo provveduto a far scorta di alimenti e hanno protetto le ragazze dentro Casa Laura; sia durante le vacanze natalizie sia in questa prima parte di gennaio, almeno finché la situazione non sarà più tranquilla.
Oltre a questa situazione politica, anche quella atmosferica non è migliore; In Congo infatti attualmente è in corso la stagione delle piogge con caldo umido. Questo comporta la presenza massiccia di zanzare tanto che ben cinque delle nostre bimbe sostenute sono state ricoverate in ospedale, sia per forti attacchi di malaria sia per la febbre tifoidale. Per fortuna la situazione ora si è risolta positivamente.
Concludiamo con una bella notizia: chiudendo i conti del 2018, abbiamo registrato un incremento della raccolta fondi per i progetti Congo, molto superiore al 2017! Tutto l’impegno dei nostri volontari nell’organizzare mercatini, eventi, ricorrenze e grazie al sostegno dei generosi donatori, siamo riusciti a dare un vero sostegno a questo Paese così in difficoltà, a queste bambine così bisognose di solidarietà. Siamo immensamente grati ai benefattori che ci hanno dato fiducia e al fantastico gruppo di volontari della sezione di Torrazza Coste.