Lo spazio compiti è anche vedere la vita con nuovi occhi
Print Friendly, PDF & Email

Tutti i ragazzi e le ragazze del doposcuola del progetto “Insieme per il bene” di Tuendelee (il referente Aleimar per i progetti in Italia), in questo periodo, sono stati coinvolti in molteplici attività legate alla loro quotidianità e alla routine delle famiglie. Questi mesi dell’anno sono infatti caratterizzati da compiti lunghi e impegnativi per finire il primo quadrimestre, ma anche da merende in compagnia e idee per progettare nuovi spazi dove poter studiare.

In mezzo a tutte queste attività abituali, è stato chiesto ai ragazzi di sperimentare un percorso creativo di “cittadinanza home-made”. Infatti, osservando che nello stabile non c’erano targhette utili per capire dove poter buttare i vari rifiuti, i ragazzi hanno deciso di realizzarne alcune in maniera creativa.

Questo “stimolo” ha portato i ragazzi ad aprirsi e a raccontare qualcosa delle loro aspettative per il futuro o anche solo dei loro sogni. C’è chi sogna di diventare un cantante famoso, chi un lavoratore del WWF, chi un bravo fiorista. Altri invece hanno raccontato cosa sognano spesso la notte: il ghiaccio del Polo Nord che diventa un gelato estivo che cambia di gusto ogni estate. E proprio dal Polo Nord la discussione si è spostata sul cambiamento del clima e sull’importanza della raccolta differenziata. Da lì, alcuni hanno deciso di rendere “colorato” il luogo della raccolta, dando libero sfogo alla creatività e realizzando cartelloni ed etichette.

Lo spazio compiti  è anche questo. Vedere la vita con nuovi occhi.

Nessuno di loro l’ha detto ma domani saranno tutti dei cittadini attenti, ma anche sognatori.