Abuso di minori nella tratta del Mediterraneo Centrale

“Viaggi Strazianti” è il nuovo rapporto di Unicef e Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, che invita l’Europa a sostenere vie più legali per i minori. Il rapporto raccoglie le testimonianze di 22 mila migranti, di cui 11 mila bambini: sono persone picchiate, trattate come schiavi, come merce di scambio e senza nessun rispetto per i loro diritti umani. Il rapporto dichiara che il 77% di questi giovani è vittima di abusi, sfruttamento e oggetto di traffico. Questi ragazzi, pur di allontanarsi dalla situazione estremamente difficile del loro paese, pagano tra i mille e cinquemila euro, spesso contraendo un debito, per attraversare il Mediterraneo centrale e cercare di avere una nuova vita.

Nel 2017 in una realtà come quella italiana che ha a cuore i minori e che è luogo di grandi sbarchi migratori, noi pensiamo sia crudele, incivile e vergognoso che tutto ciò accada. Ci auguriamo, così come descritto nel rapporto Unicef e OIM, che vengano create al più presto vie legali che tutelino i minori e che diano loro l’opportunità di crearsi una nuova vita.

Fonte: rainews.it