Nuovo vaccino contro la malaria: la sperimentazione in atto su più di 400 bambini

La malaria è una malattia trasmessa all’uomo attraverso la puntura di una specifica zanzara femmina ed è da sempre una sfida continua per i medici. Nel 2015 sono stati riscontrati 214 milioni di casi, il cui 92% riguardano l’Africa Sub-Sahariana.

Oltre ai rischi per la salute e per la vita, la malaria provoca anche danni sociali ed economici, quali l’allontanamento dalla propria comunità e un ciclo di povertà che non trova fine. I medici hanno sottoposto centinaia di bambini africani al test dell’RTS,S/AS01, unico vaccino approvato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nell’ambito del “Malaria Vaccine Implementation Porgramme”, cercando di avvicinarsi sempre di più ad una soluzione. Questi bambini sono stati selezionati in un’età tra i 5 e 17 mesi in alcuni distretti della Tanzania, i test sono stati effettuati sulla base di tre fasi. I risultati, pur non coincidendo con le aspettative, sono comunque migliori delle sperimentazioni passate, ma evidenziano delle criticità soprattutto per quanto riguarda gli effetti collaterali provocati.  Nonostante ciò questo programma continuerà ad essere supportato dall’OMS nel 2018 e riguarderà tre paesi: Ghana, Kenya e Malawi (che rispettano i tre criteri di selezione previsti). I primi risultati scientifici sono attesi per il 2020.

Per maggiori  dettagli consultate l’articolo riportato da “Voci Globali”.

https://vociglobali.it/2017/09/09/malaria-ce-un-vaccino-gia-testato-su-oltre-400-bambini-africani/