Nuovo slancio alle scuole e al Centro medico sociale ‘Stefania Ollari’ grazie alle nuove iniziative

Nuove iniziative per le scuole ed il Centro medico sociale ‘Stefania Ollari’ sono state programmate dai responsabili dei progetti ALEIMAR già esistenti nel villaggio di Kpossegan nel corso di due lunghi incontri con gli insegnanti ed i responsabili del villaggio e di quelli vicini, questi ultimi coinvolti in un vasto piano di campagne socio-sanitarie rivolte con priorità alle donne incinte ed ai bambini più piccoli.

Quanto al settore scolastico, gli insegnanti ALEIMAR e quelli recentemente nominati dallo Stato hanno evidenziato il problema della stanchezza degli allievi, impegnati in lunghi trasferimenti a piedi per raggiungere la scuola, che nuoce alla capacità di attenzione durante le lezioni e si ripercuote negativamente sul loro rendimento scolastico.

Oltre alla refezione – già da tempo assicurata da ALEIMAR – si è quindi deciso di distribuire (dapprima in via sperimentale e poi con continuità dalla data della ‘rentrée’) una piccola colazione a base di ‘bouillie’, facendosi altresì carico di un’ora supplementare al termine delle lezioni, per sostenere i più ‘deboli’ e consentire a tutti di effettuare i propri ‘devoirs’ prima che il ritorno a casa li impegni nel gioco o – come ben più spesso accade – nelle incombenze familiari.

Ancora bambini – e donne incinte – al centro del partecipatissimo incontro durante il quale il referente locale Saturnin SESSOU, Antonio CARETTONI e Guido CONTE hanno presentato una prima campagna di monitoraggio delle gravidanze e dei problemi sanitari dei più piccoli, rivolta al villaggio di Kpossegan ed a quelli vicini.

In accordo con il medico responsabile del Centro si sono sollecitati i responsabili di villaggio alla selezione di una/due donne che saranno inviate a Kpossegan per una formazione di base quali ‘referentes de santé’ e potranno così seguire con costanza la gestazione delle donne incinte presenti nei loro villaggi, preavvertendo il Centro di eventuali problemi.

Il programma di campagne socio-sanitarie si affianca quindi ai servizi medici ed infermieristici e di sempre più fornita farmacia già offerti dal Centro, fra i quali – anche quest’anno – è stato particolarmente gradito l’intervento dell’amico dentista Ezio CAVAZZINI, presente in alcune, affollatissime, giornate di intenso ‘lavoro volontario’ …

Rafforzando la collaborazione già esistente con l’Ospedale pediatrico L’Abbraccio di Sokpontà (creato e sostenuto dall’omonima ONG di Fubine – Alessandria) ed in vista della programmata apertura del reparto di neonatologia, il Centro medico sociale ‘Stefania Ollari’ festeggia quindi il proprio primo compleanno ampliando l’offerta di sostegno sanitario e sociale, confermando la propria presenza ed il proprio impegno insieme ai bambini del mondo.

 

Guido Conte