INDIA: grande festa con le donne dei corsi “ I fili della speranza”

Durante il nostro ultimo viaggio di monitoraggio ci siamo recati nell’edificio in cui si svolgono i corsi, e subito abbiamo capito che tutto era pronto per una grande festa: infatti, vicino ai gradini dell’ingresso era dipinto un grande mandala tutto colorato! Alcune delle donne che frequentano i corsi di informatica e di sartoria ci hanno accolto con una cerimonia di benvenuto incredibile: ci hanno messo tra i capelli dei gelsomini, dipinto la fronte con i loro simboli e colori tipici e donato una rosa ciascuno. Dopo una visita ai due piccoli locali allestiti per i corsi di informatica, abbiamo raggiunto al secondo piano il salone del corso di sartoria: al centro avevano fatto un’altra decorazione bellissima sul pavimento con petali di fiori colorati. Qui abbiamo potuto vedere le nostre donne al lavoro con le 12 macchine da cucire del centro: altre donne cucivano sedute a terra. Sui muri abbiamo visto appesi tutti i loro “provini” sia di vestiti che di borsellini e portaoggetti vari e Upalt il nostro referente locale, ci ha mostrato i quaderni che ogni donna deve completare con questi provini prima di poter iniziare ad utilizzare la macchina da cucire vera e propria. Le donne hanno poi proseguito la festa portandoci dei dolcetti, cantando e recitando poesie in nostro onore e offrendo a ciascuno di noi un regalo realizzato da loro: si erano preparate benissimo e conoscevano tutti i nostri nomi! La festa si è conclusa con la firma e la consegna degli attestati di frequenza ai corsi per alcune delle donne presenti.
È stato davvero un onore poter condividere questo momento con queste donne orgogliose, con tanta voglia di imparare e consapevoli che solo grazie a questa formazione potranno costruire per se stesse e per i loro figli un futuro migliore e riuscire così a riscattarsi in un paese dove purtroppo ancora la donna è considerata inferiore all’uomo.
Durante la visita abbiamo potuto consegnare 2 computer portatili, che ci sono stati donati da un amico di Aleimar già predisposti nella lingua inglese, così da soddisfare la richiesta del nostro referente per ampliare il numero di postazioni per i corsi di informatica sempre più seguiti.
Durante la visita abbiamo verificato che questi corsi sono molto seguiti e apprezzati e le ragazze vorrebbero addirittura ampliarli inserendo anche di corsi di inglese per migliorare la conoscenza di questa lingua che comprendono ma non riescono ad utilizzare: cercheremo nuovi finanziamenti, come ad esempio quello dalla Fondazione San Zeno legata molto ai progetti di istruzione e formazione delle donne, per poter promuovere questo progetto che purtroppo non riceve più sufficienti donazioni.
Se vuoi approfondire l’argomento leggi il nostro progetto “I fili della speranza” in India.